Perché la maggior parte degli aspiranti trader fallisce

Perché la maggior parte degli aspiranti trader fallisce

Oltre il 90% degli aspiranti trader manda in fumo il proprio capitale entro il primo anno di attività: un dato che fa paura a chi si vuole avvicinare a questo mondo, ma che non deve spaventare in quanto, in questa guida, si spiegherà per filo e per segno come è possibile tutto ciò.

Motivi del fallimento

La domanda che in molti si saranno fatti spontaneamente è perché questo succede: fare trading è un’attività a cui si possono avvicinare tutti, ma essere dei buoni trader impone delle condizioni precise e dedizione, come in tutti i lavori. Potenzialmente il trading sul Forex è un’attività molto lucrativa. La possibilità di guadagni sostanziosi attrae molti principianti e, dopo un’oretta scarsa a studiarsi come funziona una piattaforma di trading, più o meno tutti sono capaci di piazzare un ordine. Non è così difficile no? Probabilmente per questo si ha l’illusione che fare il trader non sia poi così complicato e che i milioni siano dietro l’angolo. Magari le prime trade sono fortunate, si pensa di aver capito tutto e si inizia ad aumentare la grandezza delle posizioni, finché non arriva la batosta. Una perdita inaspettata che fa andare fuori di testa il trader, determinato a recuperare tutto e subito. Le cose iniziano a peggiorare, tanto che tutto il capitale andrà in fumo nel giro di un anno. I trader in erba non si rendono conto che, anche se operano in una delle migliori piattaforme di trading online, non devono buttarsi nel mercato investendo grosse somme di denaro allo scopo di realizzare guadagni consistenti, senza realmente sapere quello che stanno facendo.

Essere un trader di successo

Il motivo è molto semplice: come un avvocato, un bancario, un dottore e altre professioni redditizie, anche il trader richiede diversi anni di studio e pratica prima di ottenere un ritorno economico consistente, anche se fare trading non è la propria occupazione principale. Serve studiare ed acquisire conoscenze specifiche. E niente paura, per fortuna diventare un trader di successo costa meno in termini di denaro e di tempo se confrontiamo la preparazione che ci vuole per le sopra elencate professioni. Altro requisito è non avere mai fretta, perché il mercato è generoso e offre tante opportunità, basta saperle cogliere. Per questo, la pratica è fondamentale e si suggerisce di farla attraverso un conto demo, in modo da testare la propria strategia e capacità. Quando si è pronti e si inizia ad investire denaro vero, è importante aprire delle posizioni piccole. L’obiettivo è rimanere in gioco a lungo per guadagnare realmente.

I concetti chiave per il trading online

Esistono tre concetti chiave che un trader, per non fallire, deve ripetersi come un mantra: avere un metodo rigoroso, gestire e conservare il proprio capitale e avere una mente fredda, perché lo stress aumenta quando ci sono i soldi in gioco. E’ tutta questione di psicologia, e se le decisioni sono influenzate da stress e paura, è ovvio che l’affare sarà disastroso. Certo, molti hanno anche fortuna, ma si sa che non può essere solo questo a mandare avanti una attività lucrativa. La psicologia nel trading è importante per essere capaci di implementare la propria strategia senza avidità né paura. Certo, in un conto demo è più facile perché il denaro è fittizio e non ci sono conseguenze dopo una perdita, però è utile per formulare ipotesi sull’andamento dei mercati.

No Responses

Write a response

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi