Economia blu

Economia blu: l’Italia è la terza regione per fatturato

In Italia l’ economia blu va a gonfie vele e continua a crescere raggiungendo nel 2016 i 19 miliardi di euro, a dirlo è il Report 2018 dell’UE sull’economia Blu.

Cosa si intende per economia blu

Economia bluL’economia blu non è fatta solo di pesca e turismo, ma di tutte quelle attività economiche che si svolgono in mari, oceani ed aree costiere.

Tra queste rientrano: le costruzioni navali, le attività estrattive di petrolio e gas, la pesca, l’acquacoltura, l’industria di trasformazione del pesce, le attività portuali e di stoccaggio, i trasporti marittimi, il turimo costiero, la protezione ambientale, l’energia eolica offshore e la più nuova energia oceanica.

Considerando il nostro territorio ed i settori interessati, non c’è da stupirsi che il nostro Bel Paese si sia posizionato sul podio.

Tutti i numero dell’economia blu

L’economia blu non sembra aver sentito minimamente la crisi che ha investito l’Italia e l’Unione Europea.

A livello Europeo, nel 2016, ha generato 566 miliardi di euro di fatturato e 174 miliardi di euro di valore aggiunto.

Dal lato occupazione invece ha creato quasi 3,5 milioni di posti di lavoro, pari all’1,6% dell’occupazione UE.

A livello italiano invece il fatturato e l’occupazione prodotta raggiungono i 19 miliardi di euro ed i 390 mila posti di lavoro.

Prima di noi si collocano solamente la il Regno Unito (39 miliardi di euro) e la Spagna (23 miliardi di euro).

A spingere la nostra economia blu sono soprattutto il settore del turismo costiero ed i trasporti marittimi.

Il fondo europeo

Per sostenere l’economia blu l’Unione Europea ha deciso di stanziare il “Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP)”, da utilizzare nel 2021 – 2027.

Questo non permetterà solamente una gestione più responsabile dell’economia, ma anche di investire in tecniche innovative e servizi marittimi che renderanno i mari e gli oceani più protetti, sicuri e puliti.

Nonostante questo settore rappresenti un’importante risorsa per la crescita economica occorre sempre ricordare la fragilità di questo ambiente e svolgere ogni attività nel rispetto dell’intero ecosistema.

No Responses

Write a response

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi