Centy: l’App che ti permette di utilizzare i tuoi centesimi

Centy: l’App che ti permette di utilizzare i tuoi centesimi

L’incubo dei borselli pieni di monetine di rame potrebbe finire.

Quante volte vi capita di dover acquistare un prodotto a 9,99€ e di lasciare poi il resto al supermercato?

Anche se il loro valore percepito è basso anche 1, 2 e 5 centesimi a lungo andare sono importanti. Provate ad inserirli in un salvadanaio per un anno e a contarli…il risultato vi lascerà a bocca aperta.

Da tempo si parla di eliminarli dal mercato per risparmiare gli enormi costi che gli Stati sono costretti a sostenere per coniarli (30 milioni all’anno) ma come si risolvono poi i prezzi civetta (tutti quelli che finiscono con 0,99) tanto utilizzati dai negozi?

Alcuni esercizi inoltre hanno un grande bisogno di queste, tanto da pagare un servizio per rifornirsene.

La soluzione arriva da Davide Cafaia e Lorenzo Vidof, due ragazzi italiani che hanno ideato Centy un’app per reinserire nel mercato milioni di eurocentesimi inutilizzati.

Possono davvero essere così tanti?

In base ad una ricerca ci sono circa 180 milioni di euro in monetine di rame nelle case degli italiani, che non vengono utilizzate perché i proprietari non sanno di possederle (diciamoci la verità, nessuno si mette mai a contarle).

In cosa consiste Centy?

Questa startup si basa su macchinette contamonete installate vicino ad aeroporti, centri commerciali e supermercati, in cui gli utenti potranno cambiare il proprio denaro semplicemente aprendo l’applicazione e posizionando il proprio mobile davanti alla fotocellula.

Una volta che la macchinetta avrà riconosciuto il dispositivo si aprirà un cassettino in cui inserire le monetine che verranno contate ed accreditate nel canale che si è scelto (conto corrente, banco posta, ricarica telefonica…).

Dal 1 Gennaio 2018 lo stato dovrebbe mettere fine alla produzione delle cosidette “monetine di bronzo”, arrotondando tutto a 5 centesimi, ma come fare con quelle già possedute?

Questo potrebbe essere un valido sistema.

No Responses

Write a response

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi