I Bitcoin ed il loro ingresso trionfale in borsa

I Bitcoin ed il loro ingresso trionfale in borsa

La Cboe (Chicago board options exchange) l’11 Novembre ha aperto le porte ai Bitcoin con i Futures.

Dopo l’articolo sulla nascita di nuove criptomonete ed il loro veto in altre nazioni torniarmo a parlare di Bitcoin.

Alle 6 del pomeriggio a New York (mezzanotte in Italia) i Bitcoin hanno debuttato nella borsa di Chicago registrando subito numeri da record: all’apertura il valore dei Futures era di 15.460 dollari, dopo una breve discesa sono nuovamente saliti chiudendo a 18.700 dollari.

Cosa sono i Futures?

Possono essere definiti come “Contratti a termine” e sottoscrivono l’impegno dell’investitore ad acquistare o vendere una certa quantità di risorse finanziarie ad un prezzo prefissato.

Lo scambio, come per ogni titolo, avviene all’interno della singola borsa e non è fondamentale possederli realmente.

Come si acquistano i bitcoin?

Ci sono due diverse modalità: denaro reale o mining.

Nel primo caso le criptomonete vengono semplicemente acquistate attraverso la conversione del denaro reale.

Nel secondo caso, invece, queste vengono prodotte attraverso computer con gradi capacità di calcolo.

Il valore dei bitcoin, come accade normalmente per qualsiasi materia prima, è legato alla legge domanda-offerta ma, non essendo questo influenzato da altri elementi esterni, il mercato può essere soggetto a forti oscillazioni.

Nell’ultimo anno il loro valore è cresciuto ininterrottamente, andando così ad aumentare anche la fiducia degli investitore nei suoi confronti.

Dove è possibile spenderli?

I Bitcoin sono spendibili in qualsiasi negozio (fisico o virtuale) che li ha accettati come forma di pagamento.

Per conoscerli è possibile andare nel portale QuiBitcoin, un sito in cui è possibile trovare un elenco di tutti i negozi fisici che accettano la moneta nel mondo.

Tra i siti più importanti che accettano la criptomoneta ci sono Microsoft, Expedia e Badoo.

Chi invece ancora ha dubbi sul suo utilizzo è Amazon, il grande colosso di Internet.

Ad avere dubbi sulla continua crescita dei Bitcoin è anche la Saxo Bank, la banca di investimento danese, secondo cui questi raggiungeranno oltre 60.000 dollari nel 2018, ma scenderanno poi bruscamente a 1.000 dollari nel 2019.

Riusciranno i Bitcoin a far convertire anche i più pessimisti?

No Responses

Write a response

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi